La conoscenza è sapere che un pomodoro è un frutto, la saggezza sta nel non metterlo in una macedonia.

Miles KingtonGiornalista

Non molti sanno che mangiare alimenti sani, a volte, non basta! Le combinazioni di alcuni di essi, infatti, può provocare spossatezza, indigestione, allergie, flatulenza ed infiammazioni al tratto gastrico.

Non appena finiamo di mangiare, il nostro organismo si mette in moto per scomporre ed assimilare tutti i nutrienti appena ingeriti. Dunque, è di fondamentale importanza prendere dei piccoli accorgimenti per evitare di spendere interi pomeriggi o notti insonni a causa di una cattiva digestione.

COSA DICONO GLI STUDIOSI

I principali studiosi di questo argomento sono stati i medici americani M. Shelton e William Hay, nonchè il biologo Desirè Mèrien.

Il Dr. M. Shelton fu una vera e propria ispirazione per Gandhi, il quale dopo aver letto le sue opere, lo invitò ad insegnare nelle università indiana le sue teorie sull’igiene naturale del proprio corpo tramite una corretta alimentazione e digiuno periodico.

In breve…
  • Gli alimenti proteici (sia magri che grassi) non andrebbero mescolati tra loro: ad esempio, mai mangiare latticini e legumi insieme.

N.B. I legumi sono considerati qualitativamente migliori nell’apporto di nutritivi sani, specialmente con i giusti abbinamenti alimentari.

  • Anche i carboidrati non andrebbero mescolati tra loro: no alla pasta con patate o con legumi, con dolci o con frutta.
  • La frutta NON SI MANGIA A FINE PASTO. La digestione della frutta è molto più semplice per il nostro organismo; inoltre, essendo di base acida va ad aggravare l’acidità dei succhi gastrici, aumentando le possibilità di reflusso. Anche il pomodoro è un frutto! Unica eccezione alla regola viene rappresentata dalle mele che possono essere mangiate pressoché in qualsiasi momento.
  • I semi e la frutta oleosa si sposano perfettamente alla verdura.
  • I dolci, sebbene siano una gioia per occhi e palato, sono sempre un mix di alimenti che scarsamente possono rappresentare una giusta combinazione alimentare.

In sintesi

Gli accorgimenti che si possono avere sono tanti, come anche le conoscenze. L’importante, però, è sempre la giusta misura! La conoscenza va incoraggiata senza perdere il gusto delle cose. In sostanza, permettersi un dolcetto ogni tanto forse appesantirà lo stomaco ma alleggerirà il cuore!

Vuoi assaggiare ottimi piatti con cibi salutari? Scopri il nostro menù